3 GIORNI IN VAL D’ORCIA

Avete mai sentito parlare di Pienza? Ci troviamo a sud della Toscana, nella famosa Val d’Orcia. E’ un piccolo borgo medioevale, assolutamente da non perdere. Si trova a circa 20 km a est di Montalcino e qualche km ad ovest di Montepulciano, tra soffici e poetiche colline e favolosi panorami. Pienza gode di una posizione davvero strategica arroccata sulla cima di un colle, che domina tutta la valle dell’Orcia con una vista mozzafiato.

Questo incantevole borgo è ampiamente conosciuto come la città “ideale” del Rinascimento, creazione del grande umanista Enea Silvio Piccolomini, diventato poi Papa Pio II. Piccolomini aveva le possibilità economiche e l’influenza per poter trasformare il suo umile villaggio natio, Corsignano, in quella che riteneva dovesse essere una città utopica, che avrebbe dovuto incarnare i principi e la filosofia dell’età classica e del grande Rinascimento italiano.
Il progetto venne realizzato dall’architetto Bernardo detto il Rossellino, sotto la guida del grande umanista Leon Battista Alberti. In soli 3 anni venne realizzato un complesso di bellissimi ed armoniosi palazzi: la Cattedrale, la residenza papale o Palazzo Piccolomini, il Comune, e l’incantevole piazza centrale.

COSA VISITARE? TRE POSTI DA NON PERDERE!

  • Il borgo di Bagno Vignoni merita sicuramente una visita: decisamente caratteristica è la presenza delle terme al suo interno. Bagno Vignoni è un borgo molto piccolo, da sempre sfruttato per la presenza della sorgente di acqua termale: rimarrete sicuramente incantati dall’enorme vasca di acqua calda presente al centro della piazza principale.
    Dalla vasca termale vedrete fuoriuscire numerosi canali d’acqua: se proseguite la visita del paese, vedrete piccole cascate lanciarsi a picco nella ripida valle del Parco naturale dei Mulini. Si tratta di uno spettacolo della natura veramente caratteristico.
  • La zona della Val d’Orcia è molto famosa anche per le terme: vi sono molte zone in cui potrete godere dei benefici dell’acqua termale.
    Chianciano Terme è un paese decisamente moderno che ha fatto dell’acqua termale il suo principale punto di interesse. Vi consiglio di trascorrere qualche ora alle piscine termali Theia. All’interno di 4 piscine esterne e 3 interne, idromassaggi, sauna e bagno turco potrete rilassarvi lontano dallo stress quotidiano.
  • Avete voglia di fare un picnic da sogno e con vista? Il pluripremiato caseificio di Cugusi Silvana è una tappa imperdibile. Verrà fornito un cestino con tutto il necessario e dalla bottega acquisti si ha la possibilità di scegliere tantissimi prodotti fra formaggi, salumi, composte, miele e bevande. Si potrà poi utilizzare parte del terreno per rilassarsi in mezzo alla natura e gustare queste prelibatezze!
    (Esperienza consigliata per bambini) 

SPECIALITA’ DELLA ZONA

Pienza è anche la città del cacio! Il pecorino of Pienza è un formaggio molto saporito, più o meno stagionato, fatto con il latte di pecora, molto rinomato e davvero delizioso. Il borgo è pieno di piccoli ed incantevoli negozi che vendono tantissime varietà di pecorini, più o meno stagionati, che potrai assaggiare insieme a tantissimi altri prodotti locali tipici, come favolosi vini, spezie, pici, miele, e così via.
Vi suggeriamo di provare uno dei tanti fantastici ristoranti o osterie tipiche che servono davvero un cibo insuperabile!

DOVE SOGGIORNARE?

Pienza è un’ottima base centrale da cui partire se avete intenzione di visitare la Val d’Orcia per un paio di giorni.
Se avete voglia di staccare la spina ed immergervi nella natura ma avendo comunque servizi e ristoranti raggiungibili a piedi, questa è la struttura che noi abbiamo scelto e che consigliamo a voi lettori: A440INTUSCANY

Questo bellissimo casale accuratamente ristrutturato, è situato in Località Favolello, a pochi passi da Pienza centro ma allo stesso tempo immerso nel verde. La struttura, oltre ad un paesaggio pittoresco, offre agli ospiti un soggiorno davvero di qualità.

Punti di forza di A440? Il rispetto per l’ambiente!
L’utilizzo di materiali come il ferro e tessuti in fibre naturali, il sistema geotermico di riscaldamento e raffreddamento coadiuvato da pannelli solari, l’impianto di irrigazione a goccia con cisterne per la raccolta delle acque piovane, l’illuminazione esterna mirata al minimo impatto ambientale ed energetico, l’eliminazione assoluta dell’uso di diserbanti nelle aree verdi e non ultimo, la piscina naturale balneabile e attrezzata.

Perché ho scelto questa struttura?
-Perché la cucina tipica del ristorante, fa innamorare turisti italiani e stranieri. La cuoca Maria trasmette amore attraverso i suoi piatti, preparati con tanto amore.
-Perché stavo cercando un resort adatto agli adulti ma anche ai bambini. Io ho scelto di viaggiare con il mio bimbo e devo dire che la camera a piano terra con giardino privato, l’ha apprezzata moltissimo!
-Perchè amo ciò che si sa differenziare. Sfogliando il loro sito, mi ha incuriosito molto il salone. Immaginavo ci fosse uno studio dietro tutto quel capolavoro.. e niente infatti è stato “buttato a caso”.
Il salone che in origine era una stalla per mucche, si presenta come una confortevole ed ampia living room ma in realtà può fungere anche da sala da concerti grazie all’acustica perfetta. I colori delle pareti sono stati creati da una famosa colorista che ha studiato i colori della Val d’Orcia durante i 12 mesi.. quindi tutti i colori presenti in natura e visibili nel panorama circostante sono stati riportati nelle pareti. Non è fantastico?

Perché scegliere proprio A440INTUSCANY? Perché ti fa sentire coccolato come a casa!

RISTORANTI PROVATI E CONSIGLIATI

Idylliumbar: Io lo rinominerei “tempio della miscelazione di qualità”. Si, qui si ha la possibilità di assaggiare tantissimi cocktail studiati e preparati da Bledar Ndoci, uno fra i 10 migliori barman d’Italia. Ma non ci si ferma solo al beverage… qui si mangia anche davvero molto bene! I miei piatti preferiti? Eccoli!

La terrazza del chiostro: Gotidi il panorama e regalati una cena da innamorati con vista!
In questo ristorante la materia prima è di qualità estrema. Un prodotto di nicchia, a “chilometro zero”, figlio dell’attenzione dei piccoli produttori che costellano la Val d’Orcia.
Ma come mai questo nome? Il locale è situato infatti all’interno di un vecchio convento. I monaci rimasero fino al 1788, anno in cui il Vescovo soppresse il convento destinando i locali ad un convitto denominato “Accademia Ecclesiastica” per chierici delle diocesi di Pienza e di Chiusi. Successivamente fu avviato il ristorante che ad oggi è uno dei migliori della zona.

Tre giorni possono sembrare pochi, ma se ben organizzati possono bastare per visitare queste fantastiche zone! Segui la mia guida e prendi nota, goditi questo viaggio!

Share:

9 Comments

  1. serenabit
    Giugno 13, 2019 / 1:18 pm

    ciao nicol, che stupendo questa meta grazie per avercela consigliata!!! 🙂

  2. Tatiana
    Giugno 13, 2019 / 1:27 pm

    ciao niki, grazie per avermi portato nuovamente in viaggio con te anche se da casa 😛 ti seguo sempre sei fantastica…

  3. PaolaS.
    Giugno 13, 2019 / 1:41 pm

    Molto interessanti i tuoi suggerimenti !! Ho preso nota e sicuramente sarà una mia prossima meta…sei sempre molto attenta nella scelta delle strutture top! Grazie

  4. Danijela
    Giugno 14, 2019 / 11:23 am

    Ciao Nicole!
    Grazie che condivido con noi le tue magnifiche e bellissime mete 😍

    • Simona
      Giugno 18, 2019 / 2:09 pm

      Bellissimo !!!!!!!!

      • ncarosini@gmail.com
        Autore
        Giugno 23, 2019 / 9:30 pm

        Si, davvero molto bello!!! 🙂

    • ncarosini@gmail.com
      Autore
      Giugno 23, 2019 / 9:29 pm

      Ciao Dani, mi fa piacere tu mi legga sempre!!! è un piacere per me condividere tutto questo con voi, siete un punto di riferimento per me 🙂

  5. Veronica
    Giugno 16, 2019 / 1:53 pm

    Avevo sentito spesso della val d ‘ Orcia ma nn conoscevo Pienza. Sembra un posto ideale per ritemprarsi in mezzo alla natura…e le località termali??? Chi non vorrebbe fare una pausa così. GRAZIE per le info dettagliate e allettanti!

    • ncarosini@gmail.com
      Autore
      Giugno 23, 2019 / 9:30 pm

      Ciao Veronica, assolutamente si! conoscevo la Toscana, ma queste zone erano nuove anche per me. Esperienza bellissima.. ti consiglio di prendere nota <3

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *