ISOLA DEL GIGLIO: TAPPE IMPERDIBILI

Io la definisco “perla della natura”. Si, dopo averla girata in lungo ed in largo rigorosamente a piedi.. questo è il nome che fa per lei.

L’isola del Giglio si trova al centro del Mediterraneo a sole 11 miglia dal Promontorio dell’Argentario. Con una superfice di poco più di 21 chilometri quadrati e una popolazione di 1.500 abitanti, è la seconda isola più grande dell’Arcipelago Toscano.

L’isola è suddivisa il due paesi: Giglio Castello, un borgo medievale sulle alture dell’isola, e Giglio Porto, unico porto e via d’accesso al Giglio. Il clima mite e le temperature gradevoli durante tutto l’anno, favoriscono l’afflusso dei visitatori in tutte le stagioni per una vacanza a stretto contatto con la natura ancora incontaminata.

La natura prevalentemente montuosa è costituita in gran parte da granito. Il punto più alto è di 486 msl  e dall’alto si gode un panorama mozzafiato su tutto l’arcipelago.

Fra il mare smeraldo e le sue bellezze naturali, l’isola è amata dai turisti proprio per il suo affascinante lato selvaggio, che si distingue dal resto delle isole italiane. 

I numeri percorsi pedonali, mi hanno permesso di avventurarmi alla scoperta dell’isola senza mai utilizzare nessun tipo di mezzo o trasporto durante tutta la mia permanenza.

Ho attraversato in lungo e in largo l’isola raggiungendo i posti più caratteristici:

  • Giglio Porto: il mio punto di partenza! Il nostro hotel era proprio situato qui. Titubante sulla posizione? Assolutamente no!
    Unico porto dell’isola, piccolo e pittoresco, dalle case multicolori ed il mare di una limpidezza impensabile per un porto.
  • Giglio Castello: il suggestivo borgo medievale a quota 405 slm, la cui atmosfera è rimasta intatta nel tempo. Da non dimenticare una visita alle cantine dove viene prodotto e conservato il tipico, ambrato e robusto vino dell’Isola del Giglio.
  • Giglio Campese: Se volete godere del sole fino a tarda serata e di un tramonto unico, la spiaggia del Campese (la più grande del Giglio), con la sua esposizione a ponente, è il posto giusto.
  • Spiaggia delle Cannelle: Una delle spiagge più affollate e servite situata a 20 minuti dal porto. Acque poco profonde e fondali ricchissimi. Luogo ideale per bambini
  • Cala Cupa: le immersioni più affascinanti dell’isola? qui! Fondali bianchissimi e grande varietà di pesci.
  • Spiaggia delle Caldane: fra le rocce di granito e la sabbia dorata, è la spiaggia più piccola e riservata dell’isola. (foto animalier)
  • Spiaggia Arenella: Se vuoi godere di un pò di tranquillità, prendi nota! Spiaggia di sabbia bianca finissima, racchiusa fra dolci scogliere che formano una specie di golfo affacciato sul monte argentario.


    Dove ho scelto di alloggiare per questo viaggio?

    La scelta dell’alloggio è una delle decisioni più importanti che devono essere fatte e che potrebbe rendere la vacanza pura magia oppure renderla una noia mortale! Avrete bisogno di investire tempo ad esplorare alloggi per mezzo di Internet.

    A cosa prestare più attenzione in fase di prenotazione? Alla posizione, ai servizi offerti, alla gallery fotografica e alle recensioni degli utenti.

    Questa volta la scelta è stata facile, perchè ho deciso di scegliere una delle strutture più belle che l’isola possa offrire.

    La Guardia Hotel è stato il mio angolo di paradiso perfetto, non potevo fare scelta migliore. Ogni spazio era perfettamente studiato e la terrazza affacciata direttamente sul porto era il mio posto preferito, dove ascoltare il rumore delle onde al mattino e dove farmi abbracciare dal venticello fresco la sera..accompagnata da un calice di buon vino toscano.

E’ difficile raccontare con le parole determinate emozioni, ma posso dirvi che è un isola che vale la pena di vivere a pieno… soprattutto io la consiglio nei periodi di bassa stagione, per assaporare al meglio il lato selvaggio ed incontaminato.

La nostra Italia è una terra bellissima e da quest’anno, io la sto amando ancora di più!

Share:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.