Mykonos: guida completa

Un isola per chi ama la movida.. ma non solo, anche adatta a chi ha voglia di immergersi nel relax.. è veramente magica, ma l’importante è sapersi muovere e farlo nella maniera corretta.

Una piccola guida, è ciò che potrebbe esserti utile prima della tua partenza!

L’isola popolarissima delle Cicladi, è andata dal turismo internazionale per i pittoreschi paesaggi punteggiati di cassette bianche e mulini a vento, natura incontaminata con magnifiche spiagge e night-life per tutti i gusti

Si passa da tranquille spiagge isolate, a quelle più caotiche e piene di giovani.. le piu belle? Ve le consiglio io!

Prima di programmare il tuo tour, è bene organizzare il noleggio di un quad o scooter direttamente dall’Italia, per facilitare i tuoi spostamenti. I rent sono veramente tantissimi, io mi sono affidata al rent L.K.B. trovato in internet: puoi prenotarlo anche tu qui!
Un mezzo per gli spostamenti è essenziale, perché è un isola che merita di essere visitata in lungo ed in largo.



TOP 15 SPIAGGE A MYKONOS:

  • Agios Ioannis: spiaggia con sabbia chiara dalle acque basse e cristalline sulla costa sud-occidentale, atmosfera rilassata ed adatta per i bambini. 
  • Agrari: paesaggi incontaminati, spesso frequentata da nudisti. Situata a 10 km da Mykonos. Raggiungibile comodamente a piedi da Elia.
  • Ftelia: spiaggia di sabbia e scogli, gioiello per i surfisti con un vento perfetto (per chi pratica questo sport) tutto l’anno.
  • Kalo Livadi: acque turchesi poco profonde e sabbia dorata. Frequentata spesso da turisti greci e da  chi pratica windsurf. Al centro della baia si trova la formazione rocciosa Kalafakiona, nota per la cattura di aragoste.
  • Panormos: mare spesso agitato a causa del forte vento Meltémi, ma limpido e turchese.
    Taverne e bar sulla sinistra mentre a destra area nudisti.
  • Paradise Beach: spiaggia attrezzata per sport acquatici e qui si balla fino a notte fonda. Qui si  trova infatti la discoteca Cavo Paradiso. 
  • Paraga Beach: sabbia bianca e fine a minuti a piedi da Paradise Beach. Qui si trovano le piccole piscine di acqua di mare e numerose feste in spiaggia.
  • Platys Gialòs: spiaggia riparata dai venti con sabbia chiara e fine. Ottima posizione per collegamenti via barca per Paradise e Superparadise beach.
  • Psarou: spiaggia ben attrezzata e ricca di servizi con sabbia bianchissima e limpidi fondali.   Amata da tutti i turisti e famiglie.
  • Spiaggia di Agia Anna: baia segreta con ottima vista a strapiombo sul mare. Qui il relax è garantito 
  • Spiaggia di Elia: la più dispersiva, forse fra le piu belle di Mykonos. Natura verdeggiante e zona tranquilla.
  • Spiaggia di Lia: no movida, spiaggia appartata. Ottima per praticare snorkeling e con ottima vista sulle Isole di Naxos e Paros.
  • Spiaggia Kalafatis: spiaggia bianca e ventosa, ottima per windsurf. Da qui potrai collegarti per una gita in barca a Dragonisi, l’isoletta roccioso famoso per le sue grotte e tanti ristoranti di pesce.
  • Spiaggia di Merisini: costo settentrionale, un pò sconosciuta. Difficile da raggiungere ma sareste ripagati dalla bellezza. Sempre ottimi i fondali!
  • Super Paradise Beach: Raggiunta spesso da giovani e famosa per la movida. Qui troverete infatti il Bar Coco Club.

LUOGHI DA VISITARE ASSOLUTAMENTE:

  • Matoyianni Street: Matoyianni è la strada dello shopping e della movida di Mykonos. È una via stretta e lunga che comincia vicino il porto vecchio e arriva fin quasi a Little Venice, quartiere dell’isola così chiamato per via delle case a filo d’acqua come a Venezia. Lungo il percorso, negozi di ogni tipo: dall’alta moda, al pret a porter, fino al merchandising e a locali più o meno etnici. Vale per l’abbigliamento; vale anche per ristoranti e pub che rispecchiano a pieno la vocazione cosmopolita di quest’isola. Quel che stupisce è che nonostante l’affollamento, dovuto al quotidiano sbarco di crocieristi che vanno a sommarsi ai tanti turisti già presenti, Matoyianni conserva intatta le caratteristiche del tessuto urbano greco. Basta perdersi in uno dei tanti vicoletti che si diramano dall’arteria principale per ritrovare tutti gli elementi tipici dell’architettura cicladica: case bianche, finestre e portali blu, balconi fioriti e più in generale un senso d’ordine che non è dovuto all’adeguamento ad alcun disegno urbanistico predeterminato, quanto piuttosto al rispetto implicito di alcuni canoni stilistici ben precisi. Bella sempre, anche la mattina, addirittura meravigliosa in primavera e a settembre quando la calca è minore rispetto all’alta stagione.
  • Little Venice: è uno dei luoghi simbolo della “Chora” (termine greco che indica, grosso modo, il centro urbano della città). L’architettura è quella tipica, mediterranea, che caratterizza tutta l’isola con la differenza, però, che la prima schiera di case “galleggia” sull’acqua proprio come a Venezia. Da qui il nome della località, anche se non ci sono altre analogie trattandosi, per il resto, di un quartiere che di culturale ha ben poco. Negozi, ristoranti, bar e pub la fanno da padrone come nel resto dell’isola. Se però siete a caccia di suggestioni, oltre che di divertimento, il consiglio è di venirci al tramonto. Il sole tinge la risacca d’oro regalando un altro colore a un quartiere già coloratissimo di suo.
  • Mulini: Costruiti nel XVI secolo, per oltre 400 anni i mulini di Mykonos hanno rappresentato una voce fondamentale nell’economia del territorio. La macinazione del grano coltivato sull’isola non serviva solo a soddisfare il fabbisogno interno ma apriva alla popolazione rotte importanti nel commercio estero di farina. Quando il turismo ha preso definitivamente il sopravvento su agricoltura e commercio, i mulini sono stati prontamente riadattati in attrazione. Ridipinti e ristrutturati, sono oggi il luogo ideale per la classica foto-ricordo. E che ricordo, vien da dire, a vedere il panorama stupendo che si apre tutt’attorno. Uno dei mulini, inoltre, è stato trasformato in museo con foto e didascalie in inglese e greco per raccontare la storia e l’importanza commerciale di quest’attività alimentata dai forti venti che soffiavano – e tuttora soffiano – sull’isola. La località si chiama Kato Myli ed è facilmente raggiungibile dal centro dell’isola. Nei pressi dei mulini c’è anche un parcheggio per chi arriva in auto o scooter. La zona è comodamente servita anche dagli autobus di linea.
  • Faro di Armenistis: Chi sente il bisogno di scappare dalla movida sfrenata di Mykonos corre quassù a godere del paesaggio e di uno dei tramonti più belli al mondo. La strada è sterrata; la struttura un rudere; ma non importa: il faro Armenistis regala un panorama davvero unico. Non lasciarti condizionare dalle recensioni negative che si trovano in rete. C’è chi ha scritto che a Mykonos anche ciò che è “vecchio”, “fatiscente”, “tradizionale” fa parte dello stesso spettacolo delle boutiques, dei ristoranti e dei locali alla moda. Beh, il vecchio faro conferma a pieno quest’impressione. La vista spazia, quasi senza soluzione di continuità, tra terra, cielo, mare, case dimesse e ville di lusso. Meravigliosi paradossi greci.
  • Ano Mera: Chi vuol veramente conoscere Mykonos lasci stare Matoyianni Street, Little Venice, i negozi, i locali, gli alberghi, lo struscio notturno e si diriga verso Ano Mera, piccolo villaggio 8 chilometri a est di Chora. Certo, il turismo è arrivato anche qui con hotel e appartamenti ma in generale l’atmosfera è ancora lenta e compassata come un tempo. Insomma, il “genius loci“ di Mykonos abita qui e al visitatore accorto bastano due indizi per rendersene conto: il primo è la piazza con le sue quattro taverne così profondamente diverse dagli ambienti rarefatti dei locali attorno al porto vecchio; il secondo, in verità più importante del primo, è il Monastero di “Panagia Tourliani” proprio al centro del villaggio. Diverse le cose da vedere: dalla torre campanaria, alla fontana in marmo al centro del cortile, fino all’esposizione interna di paramenti sacri della tradizione bizantina. L’architettura del villaggio è quella tipicamente mediterranea o, come è ancor più corretto dire, tipicamente cicladica. Il bianco delle case, infatti, è così “generoso” da lasciar volentieri spazio e attenzioni ai colori dei portoni, delle finestre e dei balconi fioriti. Gli autobus dal porto servono Ano Mera con buona frequenza. Da vedere!

COSA MANGIARE?

Cominciamo subito col dire che nella cucina di Mykonos olio d’oliva, verdure, origano, aglio, basilico e tutti gli altri ingredienti della dieta mediterranea la fanno da padrone. Idem anche con il pesce, rigorosamente freschissimo. Nei ristoranti di Chora abbondano grigliate e fritture di pesce come solo nella migliore tradizione mediterranea. Le cose cambiano un po’ con la carne, dove è più forte l’influenza turca anche se il livello dei piatti rimane assolutamente eccelso: da provare l’agnello al forno (kleftiko) e alla brace (souvlaki), senza dimenticare il mitico gyros (simile al kebab turco), accompagnato dalla pita, il pane tondo e schiacciato molto diffuso in Grecia e in tutto il Medioriente. Quanto al vino c’è la retsina, il vino da tavola greco, anche se gli abitanti di Mykonos bevono con altrettanto gusto l’ouzo, liquore al gusto di anice spesso consumato negli apertivi prima di pranzo e cena. Il formaggio locale, poi, è una vera e propria eccellenza: stiamo parlando del kopanisti, formaggio di latte misto (pecora, vacca, capra) dal gusto deciso e piccante. Viene prodotto anche sulle altre isole dell’arcipelago delle Cicladi anche se, a giudizio quasi unanime, quello di Mykonos è il più buono di tutti. Naturalmente essendo una località turistica a vocazione cosmopolita a Mykonos la cucina è internazionale. Insomma, si mangia e, soprattutto, si beve di tutto in ossequio a quello spirito dionisiaco che ha fatto le fortune economiche dell’isola. Perciò, mangiate, bevete e divertitevi, ma con moderazione!

DOVE ALLOGGIARE PER UNA PERFETTA VACANZA
FRA IL LUSSO ED IL RELAX

Per questa nuova avventura, noi abbiamo selezionato uno dei migliori hotel dell’isola: BILL&COO*****



Le strutture BILL&COO presenti a Mykonos sono due, la scelta è veramente difficile perché sono una più straordinaria dell’altra! il primo, situato a 500m dal centro (BILL&COO SUITES AND LOUNGE), mentre l’altro situato in una baia piu tranquilla, sulla spiaggia di Agios Ioannis (BILL&COO COAST SUITE) ..il luogo ideale per staccare completamente la spina, distenderti al sole e ottenere tutto ciò di cui hai bisogno. Non pensare piu a nulla finché ti troverai qui, lo staff di BILL&COO penserà a tutto per te!

Presso Valmont Spa si possono godere momenti di coccole, trattamenti per il viso e altro ancora. Progettato da esperti termali di fama mondiale, si effettuano terapie olistiche tradizionali con il potere scientifico degli ingredienti naturali più puri. Si ha la possibilità di personalizzare i trattamenti, su misura per le vostre esigenze.
Goditi l’atmosfera…

Per tutti gli spostamenti che dovrai fare, gli autisti saranno a tua disposizione h24 .. come il room service che sa soddisfare tutte le tue richieste (per questi servizi è previsto un extra).

 

BILL&COO SUITES AND LOUNGE: Una perfetta vista sul mare a soli 500 metri dal centro di Mykonos, sopra la spiaggia di Megali Ammos, luogo perfetto per immortalare uno dei tramonti piu romantici di sempre. 32 suite: comfort moderno, ristoranti raffinati, puro relax e raffinato lusso.

BILL&COO COAST SUITES: Un intimo hotel sulla spiaggia di Agios Ioannis dove le coppie possono trascorrere giornate all’insegna del relax.
Il lussuoso hotel, situato direttamente sulla spiaggia, riserva agli ospiti 15 spaziose suite fronte mare. Qui potrai gustare la tua colazione ovviamente con vista mare, ordinando tutto alla carta. La colazione è preparata al momento.
L’atmosfera sembra quasi surreale da quanto è magica.
(noi abbiamo scelto di alloggiare qui!)

              

Ecco alcune foto della nostra experience!

 

 

10 Comments

  1. Ottobre 3, 2019 / 8:55 am

    Ora ho il bagaglio pieno per volare verso Mykonos 🤩 non sono ancora stata.. è ora ho tutto pronto grazie al tuo articolo 😍👌🏻

    Grazie Niki 🙏🏻💋

    • ncarosini@gmail.com
      Autore
      Ottobre 16, 2019 / 4:01 pm

      super super felice di questo <3

  2. Ottobre 15, 2019 / 1:26 pm

    Great blog,Thnaks for sharing the information

    • ncarosini@gmail.com
      Autore
      Ottobre 16, 2019 / 4:01 pm

      Thanks John!! where are u from? 🙂

  3. LorenaIalone
    Ottobre 16, 2019 / 4:12 pm

    trasmetti tanta passione in quello che fai..anche solo tramite un testo. complimenti!

    • ncarosini@gmail.com
      Autore
      Ottobre 16, 2019 / 4:14 pm

      Questo mi fa molto molto piacere che vi arrivi. grazie Lorena!!

  4. elisagarulo
    Ottobre 16, 2019 / 4:12 pm

    ti sto invidiando.. che viaggio pazzesco!!!

    • ncarosini@gmail.com
      Autore
      Ottobre 16, 2019 / 4:14 pm

      Non voglio creare invidia.. voglio farvi viaggiare con me attraverso i miei contenuti <3

  5. anna partizzi
    Ottobre 16, 2019 / 4:13 pm

    Ciao nicole, in Grecia sei stata solo a mykonos? vorrei andarci.. grazie!!!

    • ncarosini@gmail.com
      Autore
      Ottobre 16, 2019 / 4:13 pm

      Ciao tesoro, sono stata 2 volte a mykonos e 1 a Santorini. tornerei da entrambe!! spettacolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *