UN TUFFO IN ORIENTE: THAI

La Thailandia è una destinazione affascinante e suggestiva, una meta tutta da scoprire! Questo paese anche conosciuto come “La terra del sorriso” si distingue per la sua ricchezza culturale. Riti Buddisti, tipici mercatini, abiti tipicamente orientali, festività che non hanno mai fine, cibo speziati e favolosi massaggi Thai! La parola Thai significa “libero” nella lingua thailandese e vuol trasmettere una vera e propria carica di energia positiva! La terra del sorriso è famosa anche per i suoi paesaggi mozzafiato, le maestose catene montuose del nord, le sue isole e le sue spiagge di sabbia bianca ed acqua cristallina. Alla cultura Thailandese non può mancare la gastronomia locale, ricca di colori e sapori. Da non perdere è l’insalata di papaia SomTam, il PadThai e la famosa zuppa Tom Yum Kung.

LA CULTURA DEL MASSAGGIO
Da una tradizione millenaria ai giorni nostri: il massaggio thailandese sfida i secoli per rigenerare il corpo e la mente Nuad Phaen Borarn. Questo è il nome originale del massaggio thailandese e, letteralmente, indica un atto di riverenza, un gesto di rispetto che implica il toccare per guarire. La tradizione impone abiti leggerissimi, generalmente pantaloni di cotone trattenuti in vita da una coulisse, sia per chi esegue il massaggio sia per chi lo riceve, la proibizione di qualsiasi tipo di sostanza oleosa o medicamentosa.

LA STORIA DEL MASSAGGIO
Il massaggio thai si mescola alla tradizione dei monaci buddisti e alle leggende tramandate fino ad ora. Il massaggio thai coniuga, abilmente, i punti della digitopressione, derivanti dalla millenaria cultura olistica cinese, e un’intensa attività di stretching assistito, eseguito da personale esperto, che porta con sè i rudimenti dello yoga indiano andando a coinvolgere attivamente chi lo pratica il cui corpo diventa esso stesso uno strumento terapeutico: il massaggiatore diventa un tutt’uno con il corpo di colui che viene massaggiato, utilizza braccia, gambe, ginocchia, piedi andando a riprodurre alcune posizioni yoga sul corpo del paziente. Un’armonia di movimenti che genera un benessere totale e prolungato, un vero e proprio scambio di energie che rigenera membra e spirito.

CUCINA THAILANDESE
Mischiando i diversi elementi delle tradizioni del sud-est asiatico, la cucina thailandese dà enfasi a piatti leggeri con forti componenti aromatiche. Come in molte altre cucine asiatiche il dettaglio e la varietà sono di grande significato per gli chef thailandesi. Il cibo thailandese è conosciuto per il suo bilanciamento dei quattro sapori fondamentali per ogni piatto o per il pasto in generale: aspro, dolce, salato e amaro. I tre pasti principali, colazione/pranzo/cena, sono tutti speziati e c’è poco spazio per il dolce, anche di mattina. Il riso è l’ingrediente maggiormente utilizzato in combinazione con il pollo. La cucina Thai fa un largo uso di peperoncini essiccati che aggiungono sapore ai vari piatti senza essere invasivi. I pescatori si raccomandano di usare sempre dei guanti prima di toccare dei peperoncini, anche quando sono essiccati. Mangiare cibo Thai si dice faccia bene alla salute in primis perchè il mix di sapori rende attivi, rilassa e rende euforici e poi perchè il peperoncino aiuta il cuore e sblocca le coronarie.

I 5 MIEI PIATTI PREFERITI

Pad Thai
Questa pietanza si trova al quinto posto del World’s 50 most delicious foods secondo la CNN nel 2011. Il Pad Thai è una pietanza a base di noodles di riso saltati in padella comunemente serviti come cibo da strada e nei ristoranti locali. E’ solitamente cucinato con uova e tofu, insaporito con polpa di tamarindo, salsa di pesce, gamberi, aglio, peperoncino e zucchero di palma. Viene servito con fette di lime e arachidi arrosto. Esiste anche la variante vegetariana dove viene sostituita la salsa di pesce con salsa di soia e vengono omessi i gamberi.

Khao Pad
Il Khao Pad è una varietà di riso fritto tipico della cucina Thai centrale, Khao significa riso e Pad significa saltato in padella. La qualità di riso Jasmine è normalmente accompagnata da carne, pollo, gamberetti e granchio, uovo, cipolla, aglio ed occasionalmente pomodoro. Il piatto ha numerose varianti regionali.

Tom Yum Goong
Il Tom Yum Goong è una zuppa tradizionalmene cucinata con gamberetti. Oltre che in Tailandia, questa zuppa è molto diffusa nei paesi confinanti come Cambogia, Malesia e Singapore. Questa zuppa è caratterizzata dal suo gusto aspro e piccante, condita con spezie ed erbe aromatiche come lemon grass, lime e peperoncini sminuzzati; spesso include carne come pollo, maiale e manzo.

Yam Nua
Yam letteralmente significa mix, ma nella cucina tailandese si riferisce normalmente ad un piatto simile ad un’insalata. Yam Nua è un tipo di insalata servita con manzo grigliato tagliato a fette e servito con lemon grass, verdure grigliate e cipolle croccanti.

Laap
Il Laap è un tipo di insalata con carne macinata e principalmente cucinata con pollo, manzo, anatra, pesce, maiale o funghi. E’ aromatizzata con salsa di pesce, succo di lime e riso tostato con erbe fresche. Questa pietanza può essere servita cruda o cotta. E’ generalmente proposta a temperatura ambiente con riso e verdure crude.

 


DOVE CI TROVIAMO? 
Come ben sappiamo la Thailandia è lontana migliaia di chilometri dall’Europa, ma in Italia abbiamo la fortuna di trovare un oasi di relax che ci catapulta in un atmosfera Thailandese a tutti gli effetti: dalla cucina, alla SPA e perchè no, al panorama! Con una vista mozzafiato sul lago Le Bandie in località Lovadina di Spresiano (TV), possiamo trascorrere un weekend orientale per rigenerare corpo e mente senza dover andare troppo lontano!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *